Giacinto Pinto

Giacinto Pinto

Giacinto Pinto
Giacinto Pinto

   Giacinto Pinto è nato il 9 Aprile 1977 a Lucera, in provincia di Foggia.
È un giornalista della rete nazionale Rai e ha studiato presso l’Università di Roma “La Sapienza”.

   Ha lavorato per Teleblu, Teleradioerre, TeleNorba (per l’emittente privata barese è stato inviato in Cina, Colombia, tre volte in Iraq e per un servizio realizzato appunto per TeleNorba si è aggiudicato il Premio Saint-Vincent 2003 insieme, tra gli altri, a Claudio Sabelli Fioretti e Massimo Gramellini) e per la Rai: prima come inviato per la trasmissione La vita in diretta, attualmente per la Tg Lombardia.
Dal 1° maggio, sempre per la Rai, si è occupato di Expo Milano 2015.

   Il suo interesse per il giornalismo nasce da piccolo, guardando il TGR Puglia su Rai3 e combattendo con suo padre per il monopolio dei canali da guardare, poiché essendo bambino preferiva di gran lunga guardare i cartoni animati. Visionava le sole immagini che il TG mandava in onda, non capendo ancora il contenuto delle informazioni giornalistiche. Da lì pensò che sarebbe stato molto interessante spiegare alla gente ciò che accade tramite le immagini.

   In un tema di quarta elementare scrisse che sarebbe voluto diventare Tommaso Pinini D’oliva, che era il nome di un operatore di ripresa del TG1 della RAI che seguiva i viaggi dell’allora Papa Giovanni Paolo Secondo, perché lui raccontava tramite le immagini e andava in Asia, Africa, America, girava tutto il mondo per curiosità.