Giovanni Rinaldi

 

Giovanni Rinaldi

Nato a Cerignola nel 1954, Giovanni Rinaldi vive attualmente a Foggia, dove opera anche nei settori della produzione grafica editoriale e della comunicazione visiva.

Formatosi presso il Dams di Bologna, nella prima metà degli anni Settanta (1973 – 1976) ha collaborato con il Gruppo di Drammaturgia 2 diretto da Giuliano Scabia. Da questa esperienza nel 1974 è nato il libro collettivo “Il gorilla qudrumàno”.

Oltre ad aver ideato e curato presso la Biblioteca Provinciale di Foggia l’Archivio della Cultura di Base (insieme a Paola Sobrero) ed essersi, poi, concentrato sulla riorganizzazione di tutti i materiali facenti parte dell’Archivio Di Vittorio, ha dato vita nel corso degli anni a vari progetti teatrali e multimediali.

Tra i tanti, insieme al regista Alessandro Piva ha avviato un progetto di ricerca sulla storia dell’accoglienza di bambini del sud negli anni Cinquanta, per la realizzazione del cortometraggio “Pastanera”. Da questo progetto è nato “I treni della felicità. Storie di bambini in viaggio tra due Italie” (Ediesse 2009), reportage narrativo all’interno del quale viene narrata la vicenda di quei bambini appartenenti a famiglie del sud in condizioni di grave disagio economico che, nel dopoguerra, furono affidati per mesi ed anche anni ad alcune famiglie contadine del nord del paese.

Giovanni Rinaldi è fondatore nonché direttore dell’Associazione Culturale “Casa Di Vittorio”, di cui presidente è la Senatrice Baldina Di Vittorio.